Torta al cacao amaro con marmellata di lamponi

Torta al cacao amaro con marmellata di lamponi.

Questa torta è di una delicatezza incredibile, la marmellata non sparisce dall'impasto per finire sul fondo.
Da fare e rifare, è semplice e buona



Ingredienti

  • 2 uova
  • 140g di farina tipo1 con quinoa e farro
  • 60g di cacao amaro
  • 100g olio
  • 130g di zucchero
  • 100g di acqua
  • 1 bustina di lievito per dolci(ne ho messo poco meno perché non mi piace questo lievito che ho preso)
  • Marmellata di lamponi

Procedimento

Inserire nel boccale la lama farfalla con uova e zucchero impostare prima  vel 5 per 7 min poi vel 7
3 min, sempre senza tappo.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti tranne l'acqua, impostare Vel 5 per 3 min..
Poi nuovamente vel 5 per 5 min aggiungendo acqua dal tappo.
Versare il composto in una teglia da 20 cm.
Aggiungere cucchiaiate di marmellata sulla superficie


Infornare a 170 gradi modalità statica per 40 45 minuti.
Fare prova stecchino dopo 30 minuti e regolarsi per il tempo restante.

Focaccia ligure con il Cuisine Companion Moulinex

Foccacia ligure perfetta, dopo un po' di tentativi sono riuscita ad ottenere un risultato  eccellente, ho utilizzato la farina della molino grassi, non è altro che un mix di farina 0 e 00, mi è piaciuta davvero molto.
Vi lascio alla ricetta.
Buona cucina a tutti.
.


Ingredienti
  • 500g di farina per focaccia ligure
  • 275g di acqua
  • 10g di sale
  • 6g di zucchero
  • 2g lievito di birra secco
  • 25g olio evo

Procedimento

Lama impasti nel boccale, inserire tutti gli ingredienti tranne: olio, acqua e lievito.
Impostare Vel 4 per 2 minuti, al termine avviare vel 4 per 10 minuti versando dal foro l'acqua con il lievito e poi l'olio.

Al termine prendere l'impasto e lavorarlo per circa 10 minuti a mano facendo le pieghe a 3.


Mettere l'impasto in un contenitore chiuso e far lievitare per 4 ore, io l'ho  messo sulla mensola sopra il termosifone.
Ungere la leccarda del forno e stendervi l'impasto senza schiacciarlo, sarà pieno di bolle, ad ogni minima pressione usciranno.


Coprire con pellicola e lasciare lievitare  un'ora e mezza nel forno spento.  Passato vil tempo tirare fuori, togliere la pellicola e fare i buchi con le dita. 
Versare un cucchiaio di olio evo al centro e poi 1/4 di bicchiere di acqua salata.


 Far lievitare senza pellicola per un'ora e mezza.



Accendere il forno e cuocere in modalità statica a 230 gradi per 15 minuti.




Ecco la farina usata 

Autopulizia perfetta del Cuisine Companion Moulinex

Una cosa che bisogna sapere è che il cuco ci aiuta non solo a cucinare, ma anche a pulirlo, esiste infatti l'autopulizia.

La modalità che seguo io è il frutto di due anni di esperimenti, sono partita con il detersivo per piatti e acqua fino alla tacca 0.7, ma questo sistema ha la pecca che se scappa una goccia di sapone in più, ci si ritrova la cucina invasa da schiuma.

Sono passata allora all'uso del detersivo per lavastoviglie, perfetto fa brillare tutto però qualcosa non mi soddisfava ancora, la parte alta del boccale e il coperchio non erano puliti.

Così è arrivata questa versione, forte del fatto che il sapone per lavastoviglie non produce schiuma, ho azzardato ad aumentare l'acqua quasi al limite massimo di 2.5 e dopo 5 min a 100 gradi (con la lama sporca inserita, se si tratta della farfalla, non superare la vel 9 nello step successivo)  5 secondi di pulse(vel13) e 5 di turbo(vel12) la parte alta del boccale e il coperchio sono puliti, la pulizia è molto molto più facile, basta sciacquare e passare una spugna.

Naturalmente smontare tre il coperchio e dargli una passata alla parte interna, lo stesso vale per il perno centrale

Vi lascio il video dimostrativo.

QUESTO PROCEDIMENTO SOLO CON DETERSIVO PER LAVASTOVIGLIE


Fusilli con la Pastamagic e ragù con il Companion

Oggi connubio Pastamagic e Cuisine Companion Moulinex, non avrei mai immaginato una decina di anni fa, o solo 4 anni fa, di riuscire a fare tutto in casa con le mie mani. L'ho sempre sognato a dire il vero, questo impeto culinario ha sempre fatto parte di me, sia nei successi che nei disastri.
Ma adesso con questi due amici in cucina è tutto più semplice.
Certo sulla Pastamagic c'è ancora tanto da scoprire, ho un mondo nuovo tutto da sperimentare. Ho provato i fusilli, che a detta di molti, sono davvero difficoltosi con tutte le macchine, dalla più rinomata alla meno conosciuta, per il fatto che non sempre si attorcigliano durante l'estrusione.
Questa volta le ho girate a mano, è un lavoro abbastanza semplice e veloce, mantengono la forma anche in cottura.
Ma non demordo, prima o poi riuscirò.



Ingredienti e procedimento fusilli

  • 500g di semola integrale rimacinata  
  • 180g di acqua
  • Trafila fusilli

Inserire la farina nella macchina e avviare con il tasto 4.
Aggiungere lentamente l'acqua e far impastare per 5 minuti.
Spegnere la macchina e far riposare 15 minuti.
Impastare nuovamente fino a quando l'impasto risulta e pezzetti piccoli, io lo definisco sfagiolato rende meglio l'idea.
Far estrudere manualmente.
Una volta usciti i fusilli lunghi e dritti, si può fare a più riprese anzi secondo me è meglio, si attorcigliano, si mette un qualcosa alle estremità per non farli srotolare, basta un piatto o un vassoio. Quando sono un po' asciutti, bastano 10 minuti, si tagliano.

Per la cottura.
Abbondante acqua bollente salata, come sempre,  quando vengono a galla sono pronti, basta pochissimo, vale sempre la prova assaggio.

Con queste dosi mantengono forma  e cottura anche da riscaldate.



Procedimento per il ragù con il Cuisine Companion Moulinex.

La ricetta è quella mia classica del ragù, ho apportato solo due modifiche, niente latte ed ho usato solamente carne di bovino, in realtà le modifiche sono state 3, ho messo una carotina nel trito.

La ricetta la trovate qui
Ragù di carne con il Cuisine Companion Moulinex


Naturalmente ho avanzato molti fusilli, con le dosi indicate ne vengono circa 6/8 porzioni,
La rimanenza la sto facendo seccare.

Come usare una classica ricetta con il Cuisine Companion Moulinex

Molto spesso vedo nel gruppo di FB, Moulinex Cuisine Companion & C. Ricette per tutti i gusti (clicca per accedere al gruppo) , diverse persone alle prime armi che chiedono se possono usare le loro ricette di sempre, la risposta  è affermativa nulla di più facile, un minimo di accortezza , qualche piccola regoletta e il gioco è fatto. Tempo fa promisi che avrei fatto un piccolo vademecum su questo procedimento, ed eccomi qui.



GESTIONE FIAMMA
sul gas bassa   = 90/95 gradi sul companion
sul gas media   = 100 gradi sul companion
sula gas vivace = oltre 100 gradi sul companion

VELOCITA'
La velocità dipende da quanto si mescolerebbe sul gas.

mai                                                          = vel 0
raramente                                                = vel 1
di tanto in tanto                                        = vel 2
in maniera continuativa ma delicatamente  = vel 3
man man che si necessità di più vigoroe nel mescolare si aumenta la velocità, per montare ad esempio una vel 7 o anche 5 è più che sufficiente.
Le velocità più alte dal 7 in su, in genere, cucinando sul gas non si raggiungono(almeno io, a mano, non ne sarei fisicamente capace)

TEMPI
Non cambiano sono più o meno gli stessi.

COPERCHIO
Al classico coperchio sulla pentola corrisponde il tappo del companion

Coperchio sulla pentola   =  tappo con  scritta max verso di noi..
Coperchio a metà           =  tappo con  scritta min verso di noi.
Senza coperchio             = senza tappo.

Ci sono però due tipi di tappo, uno con le scritte Min e Max e uno senza scritte (di colore trasparente). Quest'ultimo che appartiene ai primissimi Companion in commercio, ha le indicazioni al contrario, mi spiego:
Nel modello con coperchio trasparente il disegno 'vapore grande' corrisponde a una maggior  emissione del vapore in esterno, perciò corrisponde al  MIN del tappo fume'  e viceversa.
Ci sono anche dei possessori di companion, che avendo rotto il tappo, non sanno più a cosa far riferimento. In questo caso bisogna controllare le alette


L'aletta bassa, quella a destra nella foto, posizionata verso di noi indica poco vapore nel boccale, ossia la scritta MIN del tappo fume' e il disegno del vapore grande nel tappo trasparente.

ESEMPIO
Per farvi un esempio userò questa ricetta di minestra di broccoli e patate che trovate cliccando qui.

Il procedimento classico è il seguente, in rosso le corrispondenze per il companion


Tritare la cipolla e soffriggerla in pentola con l'aglio, aggiungere il broccolo a cimette e la patata a tocchetti, regolare di sale e pepe e far insaporire per bene a fuoco basso.
Inserire nel boccale la lama impasti con la cipolla, avviare pulse per una decina di secondi, oppure fino a quando non si sente più il rumore nel boccale, se è il caso tirare giù dalle pareti con la spatola e ripetere.
Inserire la lama per mescolare e l'olio, vel 3 130 gradi 3 min.
Aggiungere broccolo e patata, regolare di sale e pepe e far insaporire vel2 95 gradi per circa 10 minuti


Aggiungere dell'acqua calda incoperchiare e far cucinare fino a che è tutto quasi cotto, io tolgo l'aglio prima di mettere l'acqua.
Aggiungere l'acqua e il tappo con la scritta max verso di noi, vel 0 100 gradi. 

Buttare la pasta e cuocere fino a cottura, regolando eventualmente di sale, in genere c'è bisogno di farlo.
Aggiungere la pasta vel 0 (è una minestra liquida non serve girare, se si mette tanta pasta e risulta spessa allora è bene inserire una velocità) 100 gradi per il tempo di cottura.

QUESTE SONO LE PICCOLE REGOLETTE PER USARE IL COMPANION CON LE NOSTRE RICETTE O QUELLE CHE TROVIAMO SULLE RIVISTE.
NON E' LA BIBBIA, LA REGOLA FONDAMENTALE E' SEMPRE QUELLA DI DARE UNO SGUARDO E GESTIRE LA SITUAZIONE SECONDO LE NECESSITA'.
NON TUTTI I PRODOTTI CUCINANO ALLO STESSO TEMPO, UN ESEMPIO SONO LE PATATE, ALCUNE RICHIEDONO TEMPI DI COTTURA MAGGIORI.