giovedì 30 marzo 2017

Pasta in crema di melanzane e ricotta - by Cuco


Un primo adatto ai bambini, e adulti, che non vogliono saperne di mangiare le melanzane per partito preso.
È molto semplice da preparare...

Gli ingredienti sono

1 melanzana
Olio
Aglio
Ricotta (la quantità in base ai propri gusti)
Sale

Per prima cosa ho dovuto pelare la melanzana per mimetizzarla 😒,
Nel frattempo ho inseriti la lama impasti nel boccale, uno spicchio d'aglio e l'olio.
Impostato slowcook p1 per e minuti (mijote per I-companion).
Tolto l'aglio e aggiunto la melanzana a pezzi, avviato slowcook p2 per 35/40 min.
Al termine ho impostato pulse per 15 secondi (vel13 I-companion) e regolato di sale.
Aggiunto la ricotta, ne ho messi 4 cucchiai, impostato vel 7 per 30 secondi e poi altri 30 a vel 9.
Le velocità dipendono dalla quantità degli ingredienti, se avessi usato una vel12 sarebbe schizzato tutto sulle pareti e non si sarebbe frullato.

La pasta l'ho cotta sul gas e poi condita con la crema di melanzane e ricotta, il risultato?
Non solo hanno mangiato la melanzana, ma hanno anche fatto scarpetta nella pentola..

Ottimo direi.
Buona cucina a tutti e alla prossima.

sabato 11 marzo 2017

Pizza con idratazione al 100%


Come accennavo tempo fa, ecco la pizza al 100% di idratazione, una soddisfazione a dir poco enorme, leggera, pochissimo lievito, non ti accorgi neppure di mangiarla, peccato solo non disporre di una planetaria o di una impastatrice seria, la mia ad un certo punto ha iniziato scaldare l'impasto, d'altra parte non potevo pretendere qualcosa di diverso.

Gli ingredienti sono gli stessi della pizza al 90% di idratazione(il post lo trovate cliccando in questo punto), solo che naturalmente l'acqua era lo stesso peso della farina, cioè 320g.

Vi racconto un po' questo procedimento, iniziato con un po' di preoccupazione dato che l'impasto sembrava avere la consistenza di una pastella, ma poi si è  ripreso..



Ho iniziato sciogliendo il lievito con il miele e una parte dell'acqua, ho aggiunto la farina, il sale, l'olio insomma tutti gli altri ingredienti tranne la restante acqua, ho fatto lavorare l'impastatrice fino a quando l'impasto ha iniziato a salire su per la  lama e fatto lavorare ancora un po'.
Successivamente ho aggiunto l'acqua rimanente e continuato a far impastare, il problema è che la mia impastatrice ha il motore sotto e a lungo andare stava riscaldando l'impasto che, ahimè in quel momento, aveva ancora la consistenza di una pastella. Ho continuato a mano per non rovinare tutto.. Ma con una buona planetaria non ci sarebbero problemi.

Vi rimando a questo post nel gruppo di FB per lo step by step dell'impasto (clicca e iscriviti nel gruppo)

La consistenza al termine della lavorazione è questa.



Così ho coperto la ciotola, contenente l'impasto, con la pellicola e messo in frigorifero per 24 ore.
Appena tirato fuori risultava così, con qualche bolla  ho fatto riposare un po' a temperatura ambiente prima di metterlo a lievitare in forno.


Dopo mezz'oretta di riposo aveva prodotto delle bolle non indifferenti, il mio pensiero andava alla stesura nella teglia, sarebbero scoppiate? si sarebbero riformate?



Mentre mi ponevo queste domande, l'ho messo a lievitare in forno con la luce accesa..
Così per stenderla, ho chiesto pareri vari nel gruppo di FB, e mi è stato consigliato di versare direttamente l'impasto nella teglia e stenderlo lì..
In questo secondo post sul gruppo di FB, c'è la parte relativa alla lievitazione e stesura


Così ho condito la pizza e fatto riposare per 30 minuti fuori dal forno.



Infornato a temperatura massima per 15 min ventilato.. Aggiunto la mozzarella e rimesso in forno per altri 5 minuti.





Ho messo questi due link giusto per capire il work in progress  di ciò che  stato  fatto, avendo scritto mentre preparavo, è più facile da far comprendere.

Vi rimando a questi due post nel gruppo di FB per lo step by step dell'impasto (clicca e iscriviti nel gruppo)
In questo secondo post sul gruppo di FB, c'è la parte relativa alla lievitazione e stesura

domenica 5 marzo 2017

Nuggets di pollo (al forno) di Sara



Avevo voglia di provare qualcosa di diverso con il pollo, così nel gruppo di Fb Moulinex Cuisine Companion &C. Ricette per tutti i gusti (iscrivetevi, ci sono tante ricette da cui prendere spunto e non solo per il companion), ho visto questa ricetta di Sara A. Quello che più mi ha colpita, è il tipo di panatura, prima di passare la carne nel pangrattato, viene passata in una semplice pastella di acqua e farina che rende tutto molto croccante esternamente e morbido all'interno.

L'impasto risulta morbido ma non molle, nel gruppo alcuni membri dicevano di aver ottenuto un impasto molto molle e non lavorabile, a me questo non è successo. Probabilmete hanno avuto quel risultato perchè son partiti dal pollo tagliato a pezzi più piccoli, nel caso terrei d'occhio i tempi.

Clicca per vedere la consistenza dell'impasto dei nuggets


Buona cucina a tutti e alla prossima.

Ingredienti per 4 persone 

  • 200 g di petto di pollo tagliati a pezzetti
  • mezzo cucchiaino di sale
  • la punta di uno spicchio d' aglio
  • 2 fette di pancarre' a pezzetti 
  • 60 g di latte  
  • 60 g di formaggio tipo Philadelphia
  • acqua
  • farina
  • pangrattato

Procedimento:

Inserire nel boccale la lama impasti, con il pollo il sale e l'aglio, avviare vel 9 per 30 secondi.
Aggiungere il pancarrè, il latte e il formaggio, avviare vel 9 per 2 min.
Preparare una pastelle densa con farina e acqua, formare i nuggets passarli nella pastella e poi nel pangrattato.
Cuocere a 180° per circa 20 min.

Ottimi...
Grazie Sara A.


sabato 4 marzo 2017

Pasticcio di paccheri con il Cuisine Companion Moulinex


Una confezione di paccheri dei pacchi regalo di Natale, un bel po' di ragù avanzato.. Una confezione di latte fresco in frigo..
Allora perchè no??? Prepariamo una besciamella e uniamola al sugo. Sbollentiamo i paccheri in acqua salata per metà del tempo indicato..
Scoliamoli, uniamo il ragù e la besciamella, rimestiamo per bene in una pirofila, una grattata di formaggio, due fiocchetti di burro e inforniamo a 200° per il rimanente tempo di cottura..
Ed ecco un fantastico pasticcio svuotafrigo..

Buona cucina a tutti e alla prossima.

La ricetta per il ragù la trovate cliccando in questo punto

La ricetta per la besciamella senza burro la trovate cliccando in questo punto.

venerdì 3 marzo 2017

Pizza 90% idratazione

Come avevo promesso tempo fa ecco una pizza al 90% di idratazione, non ho usato il Cuisine Companion, ma una vecchia impastatrice, con una planetaria sarebbe venuto un impasto lavorato in maniera migliore, il mio vecchio macinino purtroppo ha il motore sotto e lavorando molto l'impasto si scalda.
Il risultato è stato eccellente, una pizza soffice e leggera, merito della maturazione in frigorifero e del poco lievito usato...

Cosa dire ancora, manca il post dell'impasto al 100% di idratazione ma fra poco sarà pronto anche quello.

Buona cucina a tutti e alla prossima.






Queste sono le dosi per 1 leccarda

Ingredienti

  • 160g di farina di forza w350
  • 160g farina di semola
  • 288g di acqua
  • 13g di olio evo
  • 2g ldb in cubetto
  • 8g di sale
  • 1cucchiaino di miele(poco)

Procedimento
Sciogliere il lievito con il miele e l'acqua. Avviare l'impastatrice (il cuco potrebbe andare in secu successivamente, ma è abbastanza liquido l'impasto). Aggiungere le farine l'olio  e il sale..


Impastare fino a quando sembra avere consistenza..
Resta molliccio, con una planetaria probabilmente si ottiene un impasto migliore.
Io ho impastato per circa 20 min(ma la mia macchina non fa testo)..




Ho fatto riposare l'impasto,  successivamente ho cosparso di semola il piano di lavoro.. Versato l'impasto e velocemente fatto dei ripiegamenti verso se stesso.. Prenderà una bella consistenza..  Formato una palla e messo in frigorifero,coperto, per 24 h.
Ho tirato fuori l'impsto e fatto ambientare  ripiegandolo su se stesso..
Messo in forno con luce accesa dalle 13 alle 16.30 circa..
Poi l'ho nuovamente ripiegato su se stesso e steso nella leccarda..
Rimesso in forno a lievitare..
Alle 18.00 ho condito la pizza e fatto riposare fuori dal forno per 30 minuti..


Infornato a temperatura massima per 15 min ventilato.. Aggiunto la mozzarella e tenuto per altri 5 minuti...


Il risultato  una pizza sofficissima e leggerissima.. Se piace più sottile basta stenderla di più.




martedì 14 febbraio 2017

Pizza 80% idratazione con il Cuisine Companion Moulinex

Come anticipavo, qualche post fa, questa è la pizza con impasto all'80% di idratazione.
Cosa significa 80% di idratazione? che i liquidi di questo impasto  corrispondono all'80% della farina utilizzata.
Ho usato una farina di tipo 1,  non ho incordato e non ho impastato molto.  Ho preso spunto da un ricetta che utilizzava solo un cucchiaio di legno e mischiava banalmente tutto, senza impastare.
Per questo motivo ho utilizzato il companion, per le altre due pizze, quella al 90% e quella al 100% ho utilizzato invece una vecchia impastatrice.

Vi lascio alla ricetta, seguiranno i post delle altre due pizze.
Buona cucina a tutti e alla prossima







Ingredienti per 1 leccarda, viene altina

  • 400g farina 1
  • 320g acqua fredda
  • 16g olio evo
  • 2g ldb fresco in cubetto
  • 10g sale

Procedimento

Mettere metà acqua nel boccale con la lama impasti e il lievito, vel 4 35gradi 5 min.
Aggiungere la farina avviare pastry p1 . Non si forma nulla.. Finito il programma aggiungere la restante acqua e i restanti ingredienti..
Avviare nuovamente pastry p1.. Si otterrà un composto molliccio molliccio..
Metterlo in una ciotola, ben coperto, nel frigorifero, in basso vicino alla frutta..
Lasciarlo lì per 26h.
Tirarlo fuori e farlo riposare  a temperatura ambiente per un'oretta...
Cospargere il piano di lavoro con farina di semola, versare l'impasto sopra la semola..
Sarà ancora semiliquido, ma si  sistema subito con le pieghe..
Si prende la parte a contatto con la semola e la si piega in avanti, poi quella sotto e i lati..
Come nel disegno sotto, per 3 volte, ma anche di più volendo, l'impasto prenderà consistenza sotto le vostre mani.


Stendere l'impasto nella leccarda e far lievitare in forno(con un pentolino con acqua calda) con la luce accesa per circa 3 ore..
Condire e Cuocere in forno ventilato 250 gradi per 20 min







sabato 11 febbraio 2017

Panini neri al latte

Passando davanti allo scaffale delle farine, sono rimasta attratta dalla farina di pane nero ai 7 cereali della spadoni, e così ne ho comprato un bel pacco.
Una volta giunta a casa, è rimasto un paio di giorni in dispensa, in attesa del suo destino. Non sapevo come utilizzarla.
Così girando per il gruppo di Fb Moulinex Cuisine Companion & C. Ricette per tutti i gusti (iscrivetevi, ci sono tante ricette da cui prendere spunto e non solo per il companion)ho visto la ricetta dei panini al latte di Letiza (si, sempre la Letizia che con molta cordialità e pazienza mi aiutata a preparare il mio primo pane), così proporzionando la sua ricetta (come prova non volevo farne tanti, ne ho fatti 9) e il suo procedimento, ho iniziato ad impastare con la farina nera ai 7 cereali... Una morbidezza che non vi dico.

Vi lascio alla ricetta
Buona cucina a tutti e alla prossima




Ingredienti
  • 20g olio evo
  • 250g farina (125 kamut e 125 pane nero spadoni ai 7cereali)
  • 140ml latte
  • 3g di pasta madre essiccata(paneangeli) oppure lievito di birra fresco
  • 3g sale
  • Miele
  • Semi di sesamo
  • Semi di lino

Procedimento

Inserire la lama impasti nel boccale con il latte impostare 35 gradi vel 2 5 min.
Aggiungere il miele e il lievito, vel 4 40gradi  2,5 minuti..
Aggiungere le farine il sale e l'olio. Avviare pastry p1 fino a quando si forma la palla...



Far lievitare per 4 ore, successivamente formare le palline ripiegando l'impasto su se stesso, spennellare con il latte e cospargere con semi di lino e sesamo. Far lievitare per altre 2 ore..




Infornate in modalità statica per circa 20 min a 180 gradi. Io ho fatto palline da 50g, perciò ho tenuto un po' meno..
Dimenticavo.. Durante la cottura tenere in forno un pentolino con dell'acqua...