sabato 3 dicembre 2016

Pane al farro (5g di lievito) con il Cuisine Companion Moulinex

Devo dire che Letizia mi ha aperto un mondo con il pane fatto in casa.
Per carità, voglio sottolineare che adesso non è che sono diventata una panettiera, anzi lungi da me anche solo supporre una cosa del genere. La soddisfazione però è tanta, specialmente quando tagliando la pagnotta si vedono i buchini, non resisto mai e lo mangio sempre caldo.
La differenza tra questo e il mio primo pane è  nel fatto che ho voluto sperimentare la lunga lievitazione in frigorifero, cosa che fino ad ora ho fatto solo per l'impasto della pizza. Ah si dimenticavo la cosa più importante, c'è molto meno lievito rispetto alla volta precedente. Bando alle ciance.. vi lascio la ricetta

Buona cucina a tutti e alla prossima

Per maggiori dettagli su come formare le pagnotte vi rimando al mio pane precedente, basta cliccare qui.



Ingredienti:

  • 300g di manitoba
  • 300g farina di farro
  • 5g di lievito madre essiccato(quello paneangel)
  • 2 cucchiaini sale fino
  • 2 cucchiai evo
  • 1 cucchiaio miele
  • 340ml di acqua

Procedimento
Acqua, lievito, miele nel boccale con lama impasti vel 4 35gradi 2 min.
Aggiungere tutti gli altri ingredienti.Avviare Pastry p1 e poi nuovamente Pastry p1  l'impasto disfa la palla e si arrotola sulla lama. Ho fatto andare di nuovo pastry p1 (per la terza volta) e a pochi secondi dalla fine è andato in secu ( lo ammetto ho esagerato io, volevo vedere fino a che punto potevo spingermi),  ma non importa.

Questo è l'impasto appena uscito dal cuco, una discreta elasticità secondo me



Ho messo tutto in una ciotola, coperto con la pellicola, e messo  in frigo per 24h, in questo modo l'impasto matura.

Dopo 7 ore spinta dalla curiosità sono andata a vedere ed era così, sempre elastico e resistente




Poi ho tirato fuori la ciotola e fatto lievitare in forno con una pentola piena di acqua calda per 4 ore e 1/2. Successivamente, cospargendo appena il piano di lavoro di farina,  ho formato le pagnotte.



 L'impasto è molto morbido ma si lavora una meraviglia..


Come vedete nella foto sopra, si sono formati gli alveoli che  in cottura diventeranno i famosi buchini.




Ho fatto lievitare di nuovo in forno (con le pentola contenente acqua calda) per un'ora..
Infornato a 220 gradi modalità statica per 10 min poi 200 gradi per altri 25 min.. Sempre con la pentola piena di acqua all'interno.
Poi ho tolto l'acqua spento il forno e lasciato 10 min con lo sportello socchiuso...

Successivamente ho lasciato raffreddare su una gratella.



Una pagnotta l' ho mangiata praticamente calda..
Ed ecco il pane pronto per andare in tavola









Nessun commento: