martedì 31 maggio 2016

Nuovo ricettario "Cucinare con i formaggi"

Comunicazione di servizio.
La moulinex ha rilasciato un nuovo ricettario "Cucinare con i formaggi", l'ho inserito nella lista sul blog.
Potete consultarlo e scaricarlo.
Ricettario "cucinare con i formaggi" clicca quì
Buona cucina a tutti.

lunedì 30 maggio 2016

Hamburger di riso

Girovagando per ricette nel web, son incappata in questi Hamburger di riso con pancetta e mozzarella, devo dire che in casa sono piaciuti molto. Per amor di verità sono rimasta un po' così quando ho visto che non c'era il pangrattato, però forse è meglio, l'uovo fa legare bene i chicchi di riso che sono già uniti dall'amido. Un piccolo accorgimento da usare la prossima volta, far cuocere un po' di più il riso, lo avevo scolato al dente e poi usare un uovo piccolo per amalgamare il tutto.

La ricetta l'ho trovata in questo blog Fantasia in cucina con Valentina, io al posto del burro ho usato l'olio evo come sempre.

Ricetta da ripetere, magari azzardando anche ripieni diversi come prosciutto e mozzarella o altro.





Ingredienti ( per 4 Hamburger )
  • 100 gr di riso
  • pancetta dolce a dadini(uno scatolino)
  • olio evo
  • parmigiano grattugiato
  • 4 fettine di mozzarella
  • 1 uovo piccolo


Procedimento:

Far cuocere il riso come per un normale riso in bianco, quando sarà cotto scolarlo, metterlo in una ciotola con una bella grattata di formaggio e un filo di olio evomescolare per bene e far raffreddare.
Aggiungere poi la pancetta e l'uovo facendo amalgamare tutto per bene.


Dividere l'impasto così ottenuto in 8 parti e con l'aiuto di un coppapasta rotondo formare gli Hamburger, mettendo prima una porzione di impasto, poi un fetta di mozzarella e richiudendo con altra porzione di riso.
Mettere un filo di olio in una padella e cuocere fino a quando si forma la crosticina.

Io ho lasciato riposare gli hamburger in frigo prima di cucinarli, anche perchè li avevo preparati al mattino per la sera.
Sono ottimi sia caldi che freddi.



sabato 28 maggio 2016

Polpettone al forno con tonno verdure e ricotta (senza uova)

Polpette, polpettine, polpettone, il microcuoco le adora in qualsiasi forma e sostanza, perciò perchè non usarle per fargli mangiare tante verdure in più? Questo polpettone può essere mangiato sia freddo che caldo. La consistenza è soda ma morbida e si mangia senza fatica, anche i bambini che tengono, per abitudine, il boccone in bocca passandolo da una parte all'altra lo troveranno gradevole, perchè non devono masticare tanto. Il mio no,non passa il cibo da una guancia all'altra, lui se deve mangiare una cosa la butta giù come se fosse uno struzzo, ma certe volte fa un po' il sofisticato e allora via di polpette.


Ingredienti:

  • 3 scatole di tonno da 52g peso sgocciolato, 80g peso complessivo
  • due cucchiai di ricotta
  • 3 zucchine
  • 1 carota
  • 1 patata
  • sale
  • prezzemolo
  • un pizzico di erba cipollina secca
  • olio evo per spennellare

Procedimento

Pulire e tagliare a pezzetti le verdure, inserirle nel boccale con la lama impasti e avviare pulse per 15 secondi, se restano pezzetti più grandi meglio,



Aggiungere il tonno sgocciolato per bene, la ricotta, il sale, il prezzemolo e far partire Pastry p1.
Una volta teminato il programma mettere un po' di pangrattato nell'impasto e avviare nuovamente Pastry P1. Versare tutto sulla carta da forno e formare il salame cospargendolo di pangrattato.


Spennellare con olio evo e infornare a 180° per 30 min modalità statica, gli ultimi 5 minuti accendere il grill per formare la crosticina

giovedì 26 maggio 2016

Sugo peperoni tonno e olive

Butta tutto nel calderone e guarda cosa accade. Certe volte immagino la mia cucina come l'antro di una caverna e in un angolo una megera che rimesta nel suo calderone, buttando dentro ingredienti per chissà quale strano incantesimo.. Altro che cappello da cuoco!!! Mi serve un cappello a punta, però non quello con le orecchie da asino 😉 . Oggi propongo questo sughetto fatto con una cremina di peperoni, tonno e olive, in verità inizialmente avrei voluto lasciare i peperoni a pezzetti, anche piccini, ma con il microcuoco ho preferito frullarli. Questo esperimento è semplice e come tutte le ricette può essere preparato senza l'ausilio del CuCo, è molto semplice, si cuoce sul gas facendo sobbollire a fuoco medio, girando di tanto intanto e usando un mixer per frullare i peperoni.


Ingredienti:


  • 1/2 peperone rosso
  • 1/2 peperone giallo
  • 10 olive verdi
  • 4 cucchiai di conserva di pomodoro
  • 130g di tonno in scatola sgocciolato
  • 1 spicchio di aglio
  • sale
  • olio evo
  • 1 cucchiaino di succo di limone


Procedimento:

Pulire i peperoni e metterli nel boccale con la lama impasti, avviare pulse per 10 secondi.
Toglierli dal boccale, mettere un filo d'olio e l'aglio, far rosolare vel 3 3 min 100°.
Togliere l'aglio aggiungere i peperoni, la conserva e avviare slowcook p2 per 20 min,



dopo un po' aggiungere dal buco del tappo 1/2 bicchiere d'acqua. Al termine aggiungere una presa di sale e avviare Turbo per 10 secondi.



Aggiungere il tonno e il succo di limone, avviare slowcook p2 per 15 minuti, quando mancano circa 7  minuti mettere anche  le olive a pezzetti, andrebbero bene a metà o intere, ma con il microcuoco preferisco spezzettarle.

Il sugo è pronto per condire un bel piatto di pasta.


mercoledì 25 maggio 2016

Pollo alle mandorle non cinese

E' un po' che ho il blocco della cuoca pasticciona, ma non nel senso che non faccio più pasticci(quelli sono una mia peculiarità), sono un po' a corto di voglia e di idee. Bisogna però pur mangiare, così con estrema fatica mi sono inventata questo pollo alle mandorle non cinese. Veloce, buono, insomma mi ritengo soddisfatta però avrei voglia di sperimentare qualcosa di diverso, forse di fresco, non lo so, attendo l'ispirazione e intanto vi lascio questa ricetta.Abbiate pazienza per la foto, ma si fa come si può. Alla prossima



Ingredienti:


  • 300g di petto di pollo
  • 40g di mandorle pelate
  • farina
  • un mestolo di brodo vegetale
  • sale
  • erba cipollina secca
  • olio evo


Procedimento:

Mettere nel boccale le mandorle con la lama impasti e avviare pulse fino a quando si ottiene una granella di questo tipo

Inserire la lama per mescolare e tostare un paio di minuti con modalità slowcook P1.
Nel frattempo tagliare a dadini il pollo, lavarlo e infarinarlo


Togliere le mandorle dal boccale, inserire il pollo e un filo appena di olio evo, avviare slowcook P2 a 90° per 20 minuti, al termine risulterà così, onestamente temevo bruciasse invece no.


Aggiungere il brodo e una presa di sale, avviare slowcook P2 per 10 minuti.
Al termine aggiungere le mandorle e mescolare vel 3 per 30 secondi.

Spolverare con erba cipollina

A casa hanno gradito tutti, grandi e piccini, alla fine è stata fatta scarpetta nel cuco.
Il microcuoco ha chiesto anche il bis.

lunedì 23 maggio 2016

Gelato biscotto (tipo cucciolone) ricotta e cocco

Esperimento riuscito, buona la prima.. Piccole soddisfazioni che rallegrano la giornata.


Avere in casa un confezione di farina di cocco e non sapere cosa farci. Ecco come ha avuto inizio questo mio esperimento, sono andata davvero a caso, ma il risultato è stato un qualcosa che non avrei mai immaginato, la parte biscottata del gelato è un qualcosa di eccezionale, per fortuna ho trovato subito la quadra con le dosi, l'impasto è molto malleabile e si stende benissimo. Il ripieno è semplice ricotta con la farina di cocco. Semplice, buono e veloce ecco come si può descrivere questo gelato.



Ingredienti:

per la parte biscotto
  • 200g di biscotti secchi
  • 2 cucchiai di crema di nocciole (ho usato quella esselunga)
  • 60 ml di latte


per il ripieno
  • 150g di ricotta
  • 50g di farina di cocco
  • 20g di zucchero fine
  • 1 cucchiaio di latte


Procedimento:

Inserire la lama impasti nel boccale con i biscotti e la crema di nocciole, avviare pulse e poi turbo fino a quando si polverizza il tutto.


Avviare pastry P1 e aggiungere a filo, dal buco, il latte. Si formerà la palla.


Metterla da parte e preparare il ripieno.
Dopo aver pulito il boccale e la lama avviare pastry p1 con la ricotta, lo zucchero, la farina di cocco e il cucchiaio di latte.


Stendere il biscotto a meno di 1 cm e con una forma rotonda per i biscotti fare tanti cerchi(con una forma di 8 cm di diametro si ottengono 12 cerchi), dovranno essere in numero pari.


Su ogni cerchio mettere l'impasto di ricotta e cocco, aiutandosi con la forma, e poi coprire con un cerchio di biscotto.


Metterli in freezer, dentro un sacchettino separati da carta da forno, oppure su una teglia, sempre con la carta da forno sul fondo e poi una volta gelati metterli in un sacchetto da freezer senza  nulla.
La carta da forno serve perchè non si uniscano tra loro, o alla teglia,  mentre gelano.

Prima di mangiarli aspettare solo 3 minuti, come per un classico gelato biscotto appena tirato fuori è duro duro.. ma basta attendere davvero poco..

L'impasto biscotto è eccezionale.. da provare anche per altre soluzioni.

P.s. Non ho resistito alla tentazione ed un piccolo morso prima della foto è scappato.. Un attimo dopo spariva anche il gelato biscotto..



sabato 21 maggio 2016

Biscottoni all'aroma di arancia con gocce di cioccolato fondente (No uova, No burro)

Tra tutti i biscotti che ho fatto e mangiato, questi sono i più buoni in assoluto. Diciamo che sono nati un po' per caso, volevo fare i biscottacci al cioccolato, sostituendo le bacche di goji con le gocce di fondente. Ma dato che per me seguire una ricetta è pura utopia(non seguo neppure le mie), ho cambiato il tipo di zucchero, aggiunto degli aromi, usato il lievito al posto della farina autolieivitante.
Così sono nati questi biscottoni morbidi(ma non troppo) che ricordano nell'aspetto i pangoccioli.




Ingredienti:


  • 40g di gocce di cioccolato fondente
  • 270g di farina 00
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 90g di zucchero fine
  • 1 vasetto di yogurt agli agrumi
  • 1 fialetta di fiori di arancio
  • 40ml di olio di mais
  • 4 cucchiai di acqua


Procedimento:

Inserire nel boccale la lama impasti, aggiungere farina, zucchero e lievito mescolare a vel 2 per 30 sec per mischiare gli ingredienti.

Aggiungere olio, yogurt e la fiala con l'aroma, avviare pastry P1 aggiungendo l'acqua poco alla volta, quando si forma la palla spegnere tutto.

L'impasto è più morbido rispetto ai biscottacci, a mano ho aggiunto le gocce di cioccolato, temevo che si rompessero.

Mettere a cucchiaiate l'impasto su un teglia ricoperta di carta da forno.
I biscotti dovranno essere un po' distanziati tra loro perchè cresceranno in cottura.


Infornare a 180° per 15/20 minuti in modalità ventilata.

venerdì 20 maggio 2016

Lasagne allo zafferano con gli asparagi

Mi è arrivata una mail, attraverso la mailing list di ricette donna moderna, dove c'era questa bella e interessante ricetta. In casa avevo tutti gli ingredienti perciò mi sono data da fare, devo precisare che non avevo gli asparagi grossi, ma quelli più sottili (non l'asparagina) e per la besciamella ho usato la mia Senza burro. E' riuscita molto bene, ma la besciamella allo zafferano è un qualcosa di eccezionale. Volendo dare un tocco in più a questa lasagna aggiungerei dei gamberetti.


Ingredienti:

  • besciamella
  • zafferano
  • 400g asparagi
  • aglio
  • olio
  • prezzemolo
  • sale
  • grana grattato
  • fogli di lasagne secche

Procedimento:

Preparare la besciamella, io ho seguito la mia ricetta aumentando un po' le dosi e aggiungendo lo zafferano a pochi minuti dal termine del programma.

Intanto mentre il cuco preparava la besciamella, ho fatto scottare i folgi di lasagna, sulla confezione c'era scritto che andavano in forno direttamente così, ma con un bagnetto in acqua bollente, a parer mio, vengono meglio.

Tagliare a rondelle gli asparagi metterli nel boccale con l'olio e l'aglio, cuocerli per 10 min a vel 3 95 gradi con la lama per mescolare. Al termine aggiungere prezzemolo e sale.
In una teglia fare strati di lasagna, besciamella, asparagi, besciamella e formaggio grattugiato poi ancora pasta etc.
Terminare con besciamella e formaggio.

In forno 180 gradi modalità statica per 15 minuti.







mercoledì 18 maggio 2016

Sofficini con il Cuisine Companion Moulinex

Ho sempre voluto provare questa ricetta (è presente nel ricettario in famiglia che trovate scaricabile sia sul sito della Moulinex che sul blog--> a destra nella lista ricettari se cliccate si apre), In rete ultimamente spopola ed esistono diverse versioni anche tra i vari gruppi di fb, però questa, che naturalmente ho modificato un po', propone una cottura dell'impasto prima di essere steso e farcito. A pensarci bene ha una sua logica, in cottura che sia in forno oppure fritta, l'interno e il rivestimento hanno tempi diversi, il ripieno è più veloce mentre l'impasto ha bisogno di un attimo in più. Il problema che potrebbe sorgere? Che per cuocere per bene l'impasto si potrebbe rischiare di seccare il ripieno(di renderlo troppo asciutto) e nel caso contrario per avere un ripieno cremoso e filante si rischia di lasciare un po' cruda la pasta. Invece essendo precotta si cuoce definitivamente in meno tempo. Questi sofficini come sapore e consistenza sono identici a quelli comprati, io li ho fatti con solo pomodoro e mozzarella. La prossima volta voglio provare a congelarli, però da crudi non da cotti..


Ingredienti per 9 sofficini:
  • 170g di farina
  • 250g di latte
  • 30g olio evo
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • conserva di pomodoro(avevo quella fatta in casa abbastanza spessa)
  • mozzarella, ne basta metà
  • origano
  • pangrattato
  • 1 uovo per la panatura


Procedimento:

Inserire la lama impasti nel boccale con il latte e l'olio mescolare vel 5 per 2 min versando dal buco la farina e il sale.
Avviare slowcook P3 per 10 minuti, non ho mantenuto i 20 minuti del programma come diceva la ricetta, perchè si stava attaccando la farina sul fondo.

Fare una palla con l'impasto che è molto malleabile. Infarinare il piano da lavoro, impastare a mano per pochissimo, giusto per far assorbire un po' di farina.. Lasciare raffreddare la pasta.


Stendere l'impasto con un mattarello ad uno spessore di circa 1/2 cm anche un pochino meno ma non troppo.
Con una tazza o una forma di 10 cm di diametro preparare i sofficini e farcirli al centro con la conserva, mozzarella e origano.
Passare tutto il bordo esterno con un dito bagnato d'acqua e chiudere a metà per dare la forma caratteristica premere bene i bordi, non troppo forte, altrimenti non si staccano dal piano di lavoro..(esperienza docet)


In un piatto sbattere un uovo, passarci delicatamente i sofficini e poi impanarli con il pangrattato.


Rivestire una teglia di carta da forno e spennellarla di olio evo, posizionare i sofficini, spennellare anche loro e infornare in forno già caldo a 180° per 20 minuti in modalità ventilata..




martedì 17 maggio 2016

Spinacine morbide in crosta delicata (NO UOVA)

Queste spinacine sono diverse da quelle che avevo precedentemente preparato (le trovate in questo post)per un paio di particolari, in primis ho usato spinaci crudi e non cotti, non ho messo pangrattato nell'impasto e nella fase della panatura non ho usato l'uovo. La crosticina c'è, ma è delicata e sottile, diciamo che è l'ideale per i palati dei bambini (e di certi adulti) che sono infastiditi dalla ruvidità. L'impasto è venuto morbido, ma essendo crudi gli spinaci(non rilasciano acqua mentre si tritano), non c'è stato bisogno di aggiungere pangrattato. Anche se l'impressione è che sia un po' morbido, in cottura il pollo si asciuga perciò rendere l'impasto più asciutto da crudo comporterebbe una spinacina più secca. Dimenticavo ho aggiunto anche un pizzico di erba cipollina

Vi lascio alla ricetta con queste dosi vengono 10 spinacine.



Ingredienti:


  • 150g di spinaci crudi
  • 250g di fette di petto di pollo
  • pangrattato
  • erba cipollina
  • sale
  • olio evo


Procedimento:

Tagliare il pollo a pezzi e togliere eventuali nervature.
Inserire nel boccale la lama impasti, gli spinaci, il pollo e l'erba cipollina(un pizzico),



attivare pulse per 15 secondi, riportare con la spatola l'impasto sul fondo e far ripartire nuovamente pulse per 5 secondi.
Salare e impostare vel 4 per 10 secondi sempre con la lama impasti.


Formare le spinacine passandole delicatamente nel pangrattato e adagiarle sulla teglia ricoperta di carta d forno, seranno un po' morbide e si avrà paura di romperle durante la panatura, ma si riesce tranquillamente, non bisogna pressarle..
Spennellare le spinacine con olio evo.

Infornare a 180° per 20 min forno ventilato..

lunedì 16 maggio 2016

Fusilli con pesce spada affumicato in crema di avocado

Questa ricetta nasce un po' per caso. Al posto del solito salmone affumicato ho comprato del pesce spada. L'intenzione era di farne un carpaccio, ma non sarebbe stato l'ideale per il microcuoco. Così avendo nel frigorifero anche un avocado ho tentato l'esperimento, che è pienamente riuscito. Magari la prossima volta posso provare anche a sofisticarlo un po', aggiungendo dei pistacchi tritati. Questa ricetta non è stata fatta con il cuco, ho usato le pentole e un banale mixer.


Ingredienti:

  • 100g di pesce spada affumicato
  • 3/4 di un avocado medio
  • Erba cipollina secca
  • Il succo di uno spicchio di limone
  • Sale
  • Fusilli


Procedimento:

Tagliare a pezzetti il pesce spada, metterne metà in un wok o in una normale padella antiaderente. Per pochi minuti, a fuoco basso, cucinare il pesce.
Intanto pulire l'avocado, tagliarlo a pezzetti, metterlo in una ciotola con il succo di limone, il sale e l'erba cipollina, passare il tutto con il mixer fino ad ottenere una crema.

Cuocere la pasta, non scolarla nello scolapasta, toglierla dalla pentola con una schiumarola e buttarla nel wok. Aggiungere il restante pesce spada e la crema di avocado. Far saltare senza accendere il fuoco altrimenti la crema diventa asciutta..

sabato 14 maggio 2016

Faccine di mandorle

Ho voluto riprovare l'impasto con la farina di mandorle cambiando la forma del biscotto, devo dire che rende molto di più in questa forma un po' più corposa, almeno a me piace di più, probabilmente sarà un gusto personale, ma il biscotto leggermente morbidino ha il suo fascino. La ricetta che ho usato è questa Biscotti alle mandorle, poi ho aggiunto gocce di cioccolato per gli occhi e granella di zucchero per la bocca. Ho fatto delle semplici palline e schiacciate un pochino..

Pronte per il forno



Rassegnate e pronte ad andare incontro al nostro pancino


La cottura sempre 15 min a 180° forno statico

giovedì 12 maggio 2016

Polpettone tacchino e spinaci ripieno di crudo e mozzarella (NO UOVA)

Buongiorno a tutti, oggi propongo questa ricetta che farà storcere il naso a qualcuno, "Ma come?? senza l'uovo? un polpettone?" "Manca anche il pangrattatto!! Figuriamoci!!" "..E poi il tacchino!!! chissà come sarà stopposo!!!" .. Invece.. provare per credere... il polpettone è rimasto morbido, anche dopo averlo riscaldato non era stopposo. Nell'impasto c'è un po' di sale, tacchino e spinaci crudi, all'interno fette di crudo, mozzarella e origano.. Insomma solo 4 ingredienti.. Il microcuoco ha gradito molto, ne ha mangiate cinque fette. Ora vi illustro il procedimento di questo secondo che è ottimo sia freddo che scaldato.


Ingredienti:


  • Poco più di 500g di petto di tacchino
  • 100g di spinaci crudi
  • 4 fette di prosciutto crudo
  • 1/2 mozzarella
  • sale
  • origano


Procedimento:

Togliere eventuali nervetti dal petto di tacchino. Mettere le fette intere nel boccale, dove è stata inserita la lama impasti, con gli spinaci e il sale(non troppo, il prosciutto è già saporito e in cottura rilascierà sapore). Avviare turbo per un minuto, in modo che sia tutto bello spappolato. La consistenza dell'impasto è molto appiccicosa, l'uovo sarebbe stato davvero inutile avrebbe reso il tutto ingestibile. Versare tutto l'impasto sulla carta da forno e stenderlo con le mani.
A questo punto maledirete il momento il cui avete deciso di seguire questa ricetta.. Ve lo assicuro.. ma con calma stendetelo piano piano senza aggiungere pangrattato(io ne ero tentata), mettere il prosciutto sopra l'impasto e la mozzarella a fette, cospargere di origano.


Ora bisogna dare la forma del salame aiutandosi con la carta da forno, vedrete che l'impasto tiene e non si è attaccato alla carta. Alzando i due lembi dalla parte lunga chiudere il polpettone e arrotolarlo sulla carta da forno.


Infornare a 180° per 25 minuti modalità ventilata.
Tirare fuori e lasciarlo raffreddare prima di tagliarlo a fette..
E' buono sia freddo che scaldato.



mercoledì 11 maggio 2016

Polpette di verdure( nuova versione a grana grossa)

Eccomi quà a riproporre le polpette di verdure, però con una novità rispetto a quelle che in genere faccio. la differenza rispetto a queste polpette consiste nel fatto che le verdure non sono state precedentemente cotte, ma vengono tritate crude e lasciate a grana grossa, il risultato finale è una polpetta morbidissima, una nuvola. Naturalmente si possono usare le verdure più disparate, io ho usato mezzo porro, peperoni, spinaci, sedano, carote e patate, e niente olio.


Ingredienti:

  • 1/2 porro
  • 1 gambo di sedano
  • 2 carote
  • 1 patata
  • 3 falde  di peperone 
  • una manciata di spinaci crudi
  • sale
  • formaggio grattato
  • pangrattato
  • 1 uovo


Procedimento

Tagliare e tocchetti le verdure e  metterle nel boccale con la lama impasti. Avviare pulse per 15 secondi, le verdure avranno questa dimensione


Aggiungere una bella e abbondante grattata di formaggio e un pizzico di sale, avviare pastry P1. Aggiungere dal tappo, mentre impasta, l'uovo e qualche cucchiaiata di pangrattato, L'impasto finale sarà così


Formare le polpette ripassandole sul pangrattato, adagiarle sulla teglia e far cuocere per 25 minuti a 180° in modalità statica.




martedì 10 maggio 2016

Ragù di verdure

Era da un po' che volevo fare il Ragù di verdure di Lisa, ecco la sua ricetta Ragù di verdure di Lisa, così questa sera mi sono decisa, ho cambiato pochissimo, solo la gestione della passata, perchè usando la conserva fatta in casa la resa è diversa. Sono molto soddisfatta di come è venuto, il micro cuoco ha approvato ed ha anche fatto scarpetta. Si è un ragù a prova di scarpetta. Ecco a voi la nostra cena scopiazzata da Lisa.




Ingredienti:


  • circa 400g di verdure 

(nel dettaglio ho usato

  • 160g di patate,
  • 28g di sedano,
  • 40g di cipolle,
  • 35g di carote,
  • 127 di zucchine,
  • 40g di peperoni rossi)
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 punta di bicarbonato
  • 6 cucchiai di conserva
  • 300 ml di acqua


Procedimento:

Inserire nel boccale la lama impasti e le verdure a pezzi, avviare Pulse per 15 secondi, riportare con la spatola le verdure sul fondo e aggiungere tutti gli altri ingredienti, impostare vel 1 a 120° per circa 15 minuti, poi abbassare a 95° per circa 30 minuti.
Rispetto alla ricetta di Lisa, ho modificato le impostazioni di cottura, perchè la conserva casalinga che uso diventa corposa con la cottura, ed è meglio utilizzarla a fiamma bassa.

Ed ecco a voi la scarpetta del micro cuoco


lunedì 9 maggio 2016

Dolcini sofficissimi alla mandorla (senza burro nè latte)

La dico tutta.. in realtà volevo fare delle madeleine, solo che ho cambiato un po' gli ingredienti, usando dell'olio al posto del burro salato, aggiungendo aroma di mandorla, cambiando le dosi e usando lo stampino per i mini muffin. Insomma di madeleine hanno proprio poco, solo il procedimento, hanno mantenuto però la loro morbidezza. Questi erano aromatizzati alla mandorla, ma ho visto in un negozio l'aroma di rosa, devono avere un sapore fantastico. Intanto mi godo queste delizie morbidose e leggere..


Ingredienti:


  • 120g di olio di semi
  • 120g di zucchero
  • 12g di miele
  • 130g di farina
  • 3 uova medie
  • 4g di lievito in bustina
  • 1 cucchiaio scarso di aroma di mandorle


Procedimento:

Mettere nel boccale la lama impasti e l'olio, scaldare a 130° vel 5 per 1 minuto e mezzo.
Aggiungere tutti gli altri ingredienti e avviare pastry P3 per 2 minuti. Togliere la lama, staccare il boccale e metterlo in frigo per 2 ore.




Scaldare il forno a 180° modalità ventilata, in modo che sia pronto allo scadere delle due ore.

Terminato il tempo di riposo dell'impasto(serve a creare lo shock termico), tirarlo fuori dal frigo e metterlo negli stampini riempiti sino a 2/3 e infornare per 15 minuti. Avanzerà dell'impasto, rimetterlo nuovamente in frigo per la prossima infornata.


Con lo stampino da mini muffin e queste dosi sono venuti 30 dolcini.