venerdì 26 febbraio 2016

Cordon bleu di tacchino al forno

Oggi ho ripreso in mano un vecchio post del 2008, questo http://pasticcidicucina.blogspot.it/2008/05/cordon-bleu-di-tacchino.html. 

Ho cuchizzato il tutto e apportato delle modifiche che hanno risolto dei problemi che avevo avuto quella volta, per prima cosa non ho usato l'uovo e l'impasto è risultato perfetto, la mozzarella l'ho tritata e non ha rilasciato acqua..



Ingredienti:
  • 3 fette di petto di tacchino
  • prosciutto cotto
  • una mozzarella
  • pangrattato
  • sale 
  • origano 
  • olio evo  
Procedimento:

Mettere nel boccale la lama impasti e il tacchino, azionare pulse per 40 secondi, mentre trita aggiungere sale e origano.

Togliere l'impasto dal boccale, lavarlo e tritare la mozzarella con la lama impasti pulse 10 secondi.

Mettere un po' di pangrattato sul piano di lavoro, prendere pezzetti di impasto, schiacciarli e mettere sopra del prosciutto e della mozzarella tritata(non troppa, se avanza si usa per altro, l'ho messa nei cavolfiori gratinati).

Coprire con dell'altro impasto, sigillare bene i bordi e completare la panatura.
Mettere in una teglia, spenellare con olio evo e mettere in forno statico 180° per una ventina di minuti.


lunedì 22 febbraio 2016

Besciamella senza burro

La mia avversione per il burro, ormai, credo sia conosciuta oltre i confini del mondo.
E' più forte di me, non riesco a mettere il burro da nessuna parte, un tempo non ero così drastica, si vede che con l'età si peggiora.. Infatti per questo motivo non ho mai fatto la besciamella, fino a quando non mi è arrivato un ricettario dalla "Carli", dove dentro c'era appunto la ricetta senza burro, poi l'ho cuchizzata con il procedimento del ricettario ad anelli.



Ingredienti:

  • 40g di olio evo
  • 20g di farina
  • 1/2 litro di latte
  • sale

Procedimento:

Mettere nel boccale con lama farfalla olio e farina, far andare a 90° vel 4 5 minuti.
Aggiungere a filo il  latte e far andare per 15 minuti velocità 4 90°.

Semplice semplice.

venerdì 19 febbraio 2016

Seppioline in umido

In genere uso questa ricetta per fare le seppie, ma non avendole trovate  l'ho modificata un po' per le seppioline, infatti rilasciano molta meno acqua delle seppie e sono più insipide.
Con le seppie non devo mai salare, rilasciano sempre quel buon sapore di mare, invece con le loro parenti più piccole ho dovuto aggiungere acqua ,4 volte di più, perchè asciugavano troppo.


Ingredienti:
  • circa 1/2 kg di seppioline
  • 200g di passata
  • origano
  • prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo
  • 200 ml di acqua
  • sale

Procedimento:

Nel boccale inserire l'accessorio per mescolare, versare la passata, l'olio(un filo), l'origano e l'aglio.
Far partire il programma sauce, dopo 4 minuti dall'avvio versare 50 ml di acqua dal buco.
Quando il programma è terminato aggiungere le seppioline tagliate a pezzetti.
Cuocere con il programma slow cook p3 per circa 45/50 minuti, vale la prova assaggio, dopo una ventina di  minuti di cottura ho aggiunto un po' d'acqua e controllavo man mano se era il caso di metterne altra, in tutto ne ho usata circa 200 ml, dosandola poco alla volta.
Terminata la cottura ho regolato di sale e prezzemolato un po'.

lunedì 15 febbraio 2016

Spezzatino in umido con le patate

Tante volte leggo in rete lamentele sulla mancata riuscita dello spezzatino in umido. La carne è dura, le patate non sono cotte etc. Bisogna tenere conto di un paio di fattori, primo il tipo di carne usata, certo è che se si sceglie la carne di vitello, sarà molto più tenera di quella di manzo, e anche le patate la fanno da padrone, ogni tipo di patata cuoce in maniera diversa e specialmente bisogna tenere conto delle dimensioni in cui sono state state tagliate.

Per questa ricetta ho usato non della carne di vitello, ma di manzo, l'ho tagliata a pezzi più piccoli di quelli che mi ha fatto il macellaio.

Onestamente, devo dire che se anche è rimasta molto tenera preferisco di gran lunga quella di vitello.
Per lo spezzatino ho utilizzato la ricetta del ricettario "I classici della cucina italiana".

Caliamo un velo pietoso sulla foto,  per riempire un po' il piatto ho buttato lì due foglie di insalata..



Ingredienti:

  • 1/2 cipolla
  • un filo di olio evo
  • farina
  • 400g di bocconcini di manzo(la ricetta dice 500)
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (io avevo la conserva)
  • 230 ml di brodo vegetale (ho usato acqua e 1/2 dado di verdure)
  • 3 patate

Procedimento:

Tritare la cipolla con la lama ultrablade per 10 secondi a vel 12.
raccogliere tutto il trito sul fondo e se è il caso dare ancora un colpetto di pulse.

Inserire la lama per mescolare, un filo di olio evo e far soffriggere per 2 minuti a 130° vel 2.

Unire la carne infarinata e rosolare per 5 minuti 130° velocità 3.

Aggiungere il vino, togliere il tappo e avviare per 5 minuti a velocità 2 a 100°.
Terminato il programma aggiungere il pomodoro, il brodo(acqua e dado) e avviare slowcook P2 per 40 minuti a 100°, rimettendo il tappo.

Pelare le patate e tagliarle a pezzi non troppo grandi(io ho usato quelle rosse)nè troppo piccoli, aggiungerle alla carne e cuocere per altri 15 minuti a 100° velocità 2.

giovedì 11 febbraio 2016

Scones? No Scones? Frittelle di patate scozzesi

Gli Scones sono frittelle di origine scozzese e possono essere dolci o salati.
Lo ammetto fino a poco fa non sapevo cosa fosse uno scones, ho trovato su una vecchia rivista una ricetta di scones con le patate, mi è piaciuta molto la foto. Così mi sono detta dai vediamo un po', proviamo, solo che la ricetta prevede senape e cumino, e dato che so che in casa non sono apprezzati, tanto per cambiare ho cambiato la ricetta, niente senape e niente cumino, ma nel caso qualcuno fosse interessato alla ricetta originale, basta aggiungere un cucchiaino di senape in polvere, 1 cucchiaio di cumino e mettere il burro ammorbidito al posto del'olio.



Ingredienti:


  • 400g di patate a pasta gialla(io naturalmente le ho usate rosse)
  • 150g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 40g olio evo
  • 60g d formaggio grana o parmigiano grattuggiato
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 uovo
  • 1 spicchio di aglio
  • sale


Procedimento

Pelare le patate e metterle intere nel cestello per la cottura a vapore steam 30 min circa(dipende sempre dalla grandezza delle patate), farle raffreddare e tagliarle a dadini.

Nel boccale, con la lama impasti, mettere farina, lievito, parmigiano, sale e olio, avviare pastry p1.
Terminato il programma mettere nel boccale l'uovo, il latte e l'aglio tritato, riavviare nuovamente pastry p1.

Inserire la lama per mescolare(più che altro per non rompere le patate) aggiungere le patate e avviare vel 3 2min..

Su una teglia mettere la carta da forno e depositare l'impasto a cucchiaiate, infornare a 200° 15 min forno ventilato




lunedì 8 febbraio 2016

Spinacine di pollo a modo mio

Era da un po di tempo che avevo in mente di preparare le spinacine, però tra una e ricetta e l'altra non sapevo decidermi quale seguire, certo le differenze sono minime, però volevo evitare l'uovo, l'ho usato solo per la panatura, e naturalmente non le ho fritte sono andate dirette in forno.
Sono venute davvero buone, sane e gustose. Sono fiera di me



Ingredienti:

  • 250g di spinaci pesati dopo cotti
  • 350g di fette di petto di pollo
  • 1 uovo per la panatura
  • pangrattato
  • sale
  • olio evo


Procedimento:

Cuocere al vapore gli spinaci con steam per 10 min,
Nel frattempo tagliare il pollo a pezzi e togliere eventuali nervature.

Trascorso il tempo di cottura degli spinaci svuotare il boccale e asciugarlo,inserire lama impasti, gli spinaci e il pollo, attivare pulse per 15 secondi, riportare con la spatola l'impasto sul fondo  e far ripartire nuovamente pulse per 5 secondi.

Sostituire la lama impasti con quella per mescolare, salare, aggiungere un po' di pangrattato e impostare vel 4 per 10 secondi.

Dare forma alle spinacine(io ne sono impedita), passare nel pangrattato, nell'uovo e nuovamente nel pangrattato.
Adagiare le spinacine su una teglia coperta di carta forno e spennellata con olio evo, spennellare anche le spinacine.

Infornare a 180° per 20 min forno ventilato..

venerdì 5 febbraio 2016

Zuppa di orzo zucca e carciofi

A me piace il freddo, l'inverno e le giornate gelide, ma non per uscire di casa, ma proprio per restare nella mia cucina, accanto al calore dei fornelli, da cui si sprigionano aromi che coccolano l'anima. Ebbene si la zuppa invernale bella calda e fumante mi dona maggiori sensazioni positive di un'ottima insalata di riso mangiata in pantaloncini..

Intanto mi gusto questa zuppa calda.
All'insalata di riso penserò tra qualche mese..



Ingredienti:

  • 200 g di zucca
  • 4 carciofi (solo cuore)
  • 1 scalogno piccolo piccolo
  • 1 l brodo vegetale
  • Olio evo
  • 75g orzo

Procedimento: 

Tagliare la zucca a dadini piccoli, i carciofi a fettine sottili, lo scalogno a rondelle fini.
Mettere nel boccale le verdure con uno spicchio d'aglio e un filo d'olio.


Inserire la lama per mescolare e far partire slow cook p1 per 5 min.

Dopo aver tolto l'aglio aggiungere l'orzo e il brodo.
Far cuocere per il tempo indicato sulla confezione dell' orzo, nel mio caso 40 min, vel 2  95°.

Un filo d'olio evo, una grattata di formaggio, se è gradita, e buon appetito.

P.s. Non ho aggiunto il sale perchè il brodo era già stato salato.

martedì 2 febbraio 2016

Peperoni con il tonno in agro

Ho una versione un po' particolare della peperonata, potrebbe essere benissimo un antipasto da mettere via e mangiare freddo. Ho preso tutto quello che avanzava in dispensa, peperoni, cipolle, olive, sedano, tonno e li ho buttati nel calderone, è un po' particolare ma a noi piace anche così..



Ingredienti:

  • 3 peperoni
  • 1 cipolla
  • 2 coste di sedano
  • qualche oliva verde denocciolata
  • uno spicchio d'aglio
  • 2 scatolette di tonno da 52g
  • olio evo
  • sale 
  • un bicchiere di aceto

Procedimento:

Pulire e tagliare a pezzetti i peperoni, la cipolla, il sedano.
Intanto inserire la lama per mescolare, lo spicchio d'aglio con l'olio, io ne metto davvero poco, e far soffriggere con slow cook p1 per due min, poi togliere l'aglio.

Buttare nel boccale tutte le verdure a tocchetti e le olive, io ne avevo poche  e le ho tagliate a metà, impostare slow cook p2 per il tempo indicato.

Dopo un 10/15 minuti aggiungere il bicchiere di aceto e il sale.
Quando mancano pochi minuti aggiungere il tonno messo a sgocciolare.



Se il sapore dell'aceto risulta forte si può diluire con dell'acqua, io non l'ho mai fatto perchè mi piace il sapore deciso, anzi trovo che il peperone lo smorzi un po'.

In genere la densità della peperonata viene bene, però se risultasse liquida basta fare andare ancora un po' senza il tappo.